Su di noi

TI RICORDI, COME ERA UNA VOLTA

Nel 1957, la famiglia Pedrazzini, proprietaria del terreno in zona Mappo, decide di affrontare una nuova sfida, l’apertura di un campeggio sulle rive del “Lago Maggiore”. 

Tommaso Franzoni, fondatore della cartiera di Tenero e bisnonno degli attuali comproprietari e fratelli: Tommaso, Giovanni, Loraine e Paolo Pedrazzini, abitò nella casa coloniale che oggi si trova all’entrata del campeggio. A suo tempo, parte della casa e del terreno erano utilizzati come fattoria ed area agricola.

Nel 1957, la figlia Maria Pedrazzini-Franzoni incarico’ suo figlio, architetto René Pedrazzini, di progettare il „Campeggio Lido Mappo“, che venne condotto con molta passione dallo stesso fino alla sua morte nell’anno 1996.

René Pedrazzini é stato un vero pioniere nel settore dei campeggi. Il campeggio ricevette in poco tempo diversi riconoscimenti di qualità da parte di varie guide specializzate. Negli anni seguenti, il campeggio fu ampliato fino a raggiungere ca. 600 piazzole. Nel 1989, in seguito ad una permuta di terreni, furono costruiti due nuovi infrastrutture sanitarie sulla nuova area e contemporaneamente ingrandite tutte le piazzole. Dopo queste modifiche radicali disponiamo di 481 parcelle di cui 61 destinate a posti fissi.

Dopo la morte di René Pedrazzini (1996) subentrano, nella società a conduzione famigliare, i suoi quattro figli. Tommaso e Giovanni si occupano della gestione del campeggio, Paolo, in qualità d’architetto, di ristrutturazioni, progettazioni e “corporate design” e Loraine coadiuva i tre fratelli nella direzione.

La versione del vostro browser e troppo vecchia per una visione ottimale di questo sito web.